Migranti, mancano le navi di soccorso, muore un bambino

Alessandra Ziniti - Repubblica

Migranti, mancano le navi di soccorso, muore un bambino

Dopo i 1500 salvati all'inizio della settimana, nuove richieste di aiuto e di trasbordi urgenti nel mare in tempesta, ma non ci sono imbarcazioni disponibili. A Catania sbarcati in 500

ROMA - Sono ore di emergenza nel Mediterraneo in tempesta, sguarnito di navi di soccorso mentre continuano i viaggi dei migranti. Un bimbo di tre mesi, Haid, salvato due giorni fa dalla nave spagnola Proactiva Open Arms, è morto questa mattina nella vana attesa di un trasporto sanitario d'urgenza.

La nave umanitaria, che a causa delle proibitive condizioni meteo è costretta a navigare nella zona più al riparo dal vento tra le coste tunisine e quelle libiche con centinaia di persone a bordo, aveva chiesto un trasbordo urgente. Era necessario portare a terra quanto prima il piccolo, che non riusciva ad alimentarsi, e una donna con un parto prematuro. L'assenza di navi in zona per un possibile trasbordo ha però segnato il destino del piccolo, che non ce l'ha fatta.

Sullo stesso barcone soccorso dalla Proactiva Open Arms anche i corpi di altre due vittime, un bambino e un giovane, recuperate tra i 400 migranti amassati in uno scafo a due piani. La nave spagnola fa sapere che non è in condizione di raggiungere alcun porto almeno fino a sabato.

Alla sala operativa della Guardia costiera sono giunte nuove richieste di aiuto, ma i mezzi presenti in area Sar sono tutti in viaggio verso la Sicilia per portare a terra le circa 1500 persone (cifra record da quando sono in vigore gli accordi con la Libia) recuperate martedi in undici operazioni di soccorso.
sala operativa ha chiesto alla nave Aquarius di contattare un cargo che navigava in zona per rendersi disponibile ad un altro salvataggio, ma il mercantile non risponde alle chiamate e la Aquarius ha appena sbarcato a Catania circa 500 persone. Altre 250 sono in arrivo a Palermo

AUTORIZZAZIONE UTILIZZO COOKIE
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookies.
Maggiori informazioni [CHIUDI]