In occasione della ricorrenza della Giornata Mondiale del Rifugiato,𝗖𝗚𝗜𝗟 e 𝗠𝗲𝗱𝗶𝘁𝗲𝗿𝗿𝗮𝗻𝗲𝗮𝗻 𝗛𝗼𝗽𝗲 – 𝗖𝗮𝘀𝗮 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗖𝘂𝗹𝘁𝘂𝗿𝗲, 𝗶𝗻 𝗰𝗼𝗹𝗹𝗮𝗯𝗼𝗿𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗰𝗼𝗻 𝗹𝗲 𝗿𝗲𝗮𝗹𝘁𝗮̀ 𝗱𝗲𝗹 𝘁𝗲𝗿𝘇𝗼 𝘀𝗲𝘁𝘁𝗼𝗿𝗲 𝗳𝗮𝗰𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗽𝗮𝗿𝘁𝗲 𝗱𝗲𝗹 𝗣𝗮𝘁𝘁𝗼 𝗱𝗶 𝗦𝗼𝗹𝗶𝗱𝗮𝗿𝗶𝗲𝘁𝗮̀ 𝗱𝗶 𝗦𝗰𝗶𝗰𝗹𝗶, 𝗰𝗼𝗻 𝗶𝗹 𝗣𝗿𝗼𝗴𝗲𝘁𝘁𝗼 𝗦𝗛𝗨𝗕𝗛 (Prog. 3362 – Servizi integrati per l’autonomia socio-economica dei titolari di Protezione Internazionale) e con il patrocinio del Comune di Scicli, organizzano una giornata evento che si terrà presso la Villa Comunale Penna a Scicli il prossimo 20 giugno.
La Giornata Mondiale del rifugiato, indetta dalle Nazioni Unite, ha lo scopo di commemorare l’approvazione nel 1951 della Convenzione relativa allo Statuto dei rifugiati da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.
I conflitti attivi, nel 2022, sono ancora tanti. Che sia per guadagno territoriale, motivi religiosi o politici, gli scontri armati continuano a caratterizzare l’umanità. Sono oltre 70 milioni i rifugiati, richiedenti asilo e sfollati che in tutto il mondo fuggono da guerre e persecuzioni. Tutti costretti ad abbandonare tutto e tutti in cerca di nuove certezze in altri paesi. Riflettere sulla loro situazione, conoscere le loro storie e le loro difficoltà, non rimanere indifferenti e cercare di attivarsi, nella propria quotidianità, per accoglierli e rispettare i loro diritti, sono gli scopi della Giornata Mondiale del Rifugiato.
Nel corso della Giornata a Scicli verranno promosse attività didattico – ricreative per i ragazzi, di intrattenimento e anche momenti di riflessione sulle “Rotte migratorie e dell’accoglienza e strategie di integrazione” al fine di approfondire la tematica anche relativamente al nostro territorio. Ora più che mai è necessario favorire percorsi di piena inclusione in ogni ambito della società, dal lavoro allo studio e alla salute di quanti sono costretti a fuggire dai loro paesi di origine.
👉 La Giornata inizierà con il laboratorio creativo ed interattivo “Costruire la pace” curato dagli operatori dalla Coop. Soc. Agire e rivolto a tutti i bambini e ragazzi che vorranno partecipare. Appuntamento alle 11:00 davanti il Municipio di Scicli. Prendendo ispirazione dai colori e simboli delle bandiere che colorano e caratterizzano ogni stato nella sua identità i bambini saranno chiamati ad intrecciare i loro colori e, seguiti dagli operatori dell’Opera Diaconale metodista e MH Casa delle Culture, daranno ampio spazio alla loro fantasia e in un intreccio di colori realizzeranno dei bellissimi segnalibri, che potranno portare con sé a casa, insieme al ricordo di un bellissimo pomeriggio in compagnia.
Perché l’arte, i colori, la musica e i sorrisi e le esperienze delle persone, indipendentemente dal loro paese d’origine, arricchiscono la collettività e più sono i colori, le bandiere e le tradizioni e più bello e ricco è il mondo intorno a noi. Nell’ambito di tale iniziativa e vista l’importanza di sensibilizzare la collettività ed in particolare i giovani ed i bambini, è stato proposto ad insegnanti ed alunni delle scuole elementari di partecipare attivamente all’evento. Gli alunni delle interclassi quarte e quinte degli istituti Comprensivi “Don Milani” e “Dantoni” hanno perciò realizzato dei disegni e originali illustrazioni che saranno esposti negli spazi esterni della Villa comunale in un allestimento interattivo a partire alle 16:30.
Gli artigiani locali esporrano le loro opere di manifattura artigiana: pizzi, ricami, bijou e lavori fai da te impreziosiranno gli angoli della Villa.
Uno spazio sarà dedicato anche alla lodevole iniziativa “La stanza del riuso” della Casa delle Donne.
Un momento di riflessione, curato da CGIL e Mediterranean Hope – Casa delle Culture, coinvolgerà enti ed associazioni impegnate nel territorio. Verranno approfonditi i temi dei progetti dedicati ai corridoi umanitari e del supporto psicologico a quanti scappano dal proprio paese per necessità avendo vissuto sulla propria pelle tragedie inimmaginabili e cercando rifugio altrove. Ampio spazio di approfondimento sarà dato al rispetto del loro diritto alla salute e all’istruzione, nonché all’accesso al mondo del lavoro, libero da discriminazioni. Interverranno Federica Brizi (responsabile dei Corridoi Umanitari per Mediterranean Hope – Federazione delle Chiese Evangeliche), Clemente Sabba (Coordinatore MEDU Medici per i Diritti Umani per la Sicilia), Ahmed Echi (Responsabile del progetto di EMERGENCY a Ragusa), Anna Caratozzolo (Responsabile CPIA Ragusa) e Giuseppe Scifo (Segretario Generale CGIL Ragusa).
Rifugiati, profughi e migranti portano con sé un bagaglio di competenze, coraggio e determinazione che arricchiscono le comunità ospitanti, diventando risorse preziose per la società e per il bene comune.
Chiuderà la serata a Villa Penna la coinvolgente esibizione di musica popolare di “Carmelo Errera e gli Scacciadiavoli”.
La partecipazione ai laboratori e l’ingresso a Villa Penna sono liberi e gratuiti.

Seconda giornata ecologica dedicata alla pulizia della spiaggia di Eranova – San Ferdinando (RC).
Raduno presso la chiesa San Giuseppe, in via Giovanni XXIII

L’intersezione tra orientamento sessuale e religione nello status di rifugiato.
📌26 maggio, ore 9, Aula magna storica del Rettorato, Banchi di Sotto, 55 – Siena.
Per partecipare occorre l’iscrizione online.
Partecipa la coordinatrice di Mediterranean Hope, Marta Bernardini.
Giornata ecologica dedicata alla pulizia della spiaggia di Eranova – San Ferdinando (RC)
Raduno presso la chiesa San Giuseppe, in via Giovanni XXIII

Corso online, a uno degli appuntamenti parteciperà Luciano Griso, medico, referente area sanitaria Mediterranean Hope e Medical Hope, a proposito dei corridoi umanitari dal Libano realizzati dalla FCEI

Iniziativa pubblica con Francesco Piobbichi, operatore, mediatore e disegnatore sociale del programma migranti e rifugiati della Federazione delle chiese evangeliche in Italia, Mediterranean Hope

All’incontro parteciperà, tra gli altri, la responsabile dell’accoglienza della Federazione delle chiese evangeliche in Italia, Federica Brizi

HEAR MY VOICE – una mostra pop-up

Prospettive ed esperienze migranti attraverso l’arte

Giovedì 7 aprile 17.30 – 20.30 (inaugurazione ore 18:30) Venerdì 8 aprile 15.00 – 19.00

Sabato 9 aprile 14.00 – 18.00

Domenica 10 aprile 13.00 – 16.00

Chiesa Valdese di Piazza Cavour, Via Marianna Dionigi 59, 00193 Roma #hearmyvoice Presentato dalla Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e la Clewer Initiative

Se volete ospitare la mostra presso i vostri locali, contattare fiona.kendall@fcei.it o giulia.gori@fcei.it

Info: https://www.nev.it/nev/2022/04/04/hear-my-voice-ascolta-la-mia-voce/

L’Istituto di Studi Politici S. Pio V e il Centro Studi e Ricerche Idos

invitano alla presentazione del volume

Ospiti indesiderati. Il diritto d’asilo a 70 anni dalla Convenzione Onu sui rifugiati.

Giovedì 17 febbraio dalle ore 16 alle 18

in diretta streaming da questo sito e dal canale Youtube

Partecipa al dibattito Giulia Gori, per la Federazione delle chiese evangeliche in Italia

invito OSPITI INDESIDERATI_2022

X